Translate

giovedì 17 ottobre 2013

Salsa di pomodoro classica da conserva

Questa è una ricetta antica, utilizzata tutt'oggi in molti luoghi, soprattutto del sud italia.
Non so come la facciano altrove ma so come la fa la mia famiglia da generazioni, e come viene conservata per poterla utilizzare tutto l'anno ed anche di più.
Io, addirittura, me la bevo, calda, calda appena passata, è buonissima, soprattutto quando il pomodoro utilizzato è buono e dolce. Di seguito vi darò delle dosi solo indicative, perché, soprattutto quando si fa in grandi quantitativi non ci si mette a pesare ogni singola cosa, po molto va a gusto, come per ogni pietanza, dipende dai sapori che volete fare predominare. 
Quindi vi indico gli ingredienti basandomi su una quantità di pomodoro di 1 Kg così potete raddoppiare a vostro piacere.


Ingredienti:

  • 1 Kg di pomodoro piccadilly
  • 1 cipolla
  • 1 spicchi d'aglio
  • sale e olio Q.B.

2 mazzi di basilico
Ho scelto la qualità di pomodoro piccadilly perché è la più dolce e saporita, di solito.
Iniziamo col lavare molto bene il pomodoro, tagliamolo a metà e mettiamolo in una pentola abbastanza capiente, tagliamo la cipolla in 4 parti ed aggiungiamola, aggiungiamo l'aglio, mettiamo abbondante olio d'oliva, circa un tazzina, il basilico intero e del sale.
Mettiamo la pentola sul fuoco e chiudiamo con un coperchio a fiamma moderata.
Mescoliamo di tanto in tanto per non far attaccare il pomodoro, dopo qualche minuto vedrete che la pentola si starà riempiendo di liquido, dovete far cuocere fin quando l'acqua del pomodoro no sarà del tutto asciutta e avrà lasciato posto alla polpa, di solito noterete che diminuirà il suo volume di circa la metà.
Per 1 Kg di pomodoro questo dovrebbe avvenire dopo circa 40/50 minuti.
Quando avrà raggiunto la consistenza più densa, possiamo passarla con un passatutto, mi raccomando è molto importante spremere il pomodoro fino in fondo, anche quando sembrerà che non c'è più niente, continuate a passare, dovranno restare solo le bucce sul passatutto.

Per conservarla, ovviamente se avete fatto dei grandi quantitativi, dovete prima sterilizzare le bottiglie dove la travaserete, dopodiché immergetele in acqua e fatele bollire per circa un ora, fatele raffreddare insieme all'acqua dove le avete bollite e sono pronte per essere conservate per anni.

Quando volete utilizzarla per condire la pasta, non avrete bisogno di ricuocerla, a meno che non vogliate aggiungere un soffritto così da metterci delle uova, da fare in camicia ecc. Utilizzatela direttamente dalla bottiglia sulla pasta, e sarà ottima.